ELDA
Cuneo, Italia

Tipologia Ristrutturazione // Location Cuneo, Italia // Timetable 2015 // Cliente Private // Surface 100 mq // State Realizzato
Project Alberto Lessan, Jacopo Bracco // Project Team Cecilia Mauro // Foto Beppe Giardino
L'appartamento è un'unità immobiliare al secondo piano di un fabbricato anni '50, posto in una zona della città di Cuneo molto verde e ben posizionata. La sua configurazione a T, con la zona ad esposizione migliore situata nel lato opposto rispetto all'ingresso, ha fatto si che la distribuzione dei diversi ambienti non fosse agevole, e ne ha determinato un radicale cambiamento di planimetria (ribaltamento della cucina). L'intervento ha preso così in considerazione l'intera totalità della superficie, con adeguamenti da un punto di vista distributivo e con tutti gli impianti di nuova fattura (termico, elettrico, etc..).
Essendo l'unità a riscaldamento autonomo, è stato deciso di adottare l'utilizzo di serpentine a pavimento. Questo ha creato un gradino in ingresso, risolto dall'utilizzo di un ampio zerbino su misura. C'è una linea ben precisa di divisione tra la zona giorno e la zona notte, trattate però con lo stesso pavimento in doghe di rovere. Lo stesso parquet viene utilizzato anche in superficie verticale e definisce il rivestimento del retro della cucina, e di un'ampia porta scorrevole, che diventa una parete mobile di accesso alla zona notte.
L'armadio a specchio in ingresso della lunghezza di circa 5 metri, ha la funzione di raddoppiare la percezione dello spazio. L'accesso all'appartamento, altrimenti somigliante ad un corridoio, viene in questa maniera percepito già come parte dell'open-space del soggiorno/cucina.
L'ampiezza di tale armadiatura, insieme al ripostiglio, alla cabina armadio e al mobile sospeso in soggiorno, garantisce un'ampia e notevole quantità di spazi di guardaroba, dispensa, ricovero oggetti etc..
Il soggiorno, in cui si nota il soffitto in tapezzeria a righe è stato trattato come una L che dalla superficie orizzontale superiore discende sulla parete dove prende il posto il mobile ad ante in legno, anch'esso rivestito di tapezzeria tramite una tecnica speciale. Il volume ai piedi del soggiorno è in marmo di Calacatta, così trattato per conferire un aspetto più profondo e monumentale alla zona serale dell'appartamento.
FOTO PRIMA DELL'INTERVENTO